Centro Europeo di Studi di Nisida


Osservatorio e Banca Dati sul Fenomeno
della Devianza Minorile in Europa

Commissione Europea: Comunicazione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale e al Comitato delle regioni

In data 24 marzo 2021 è stato pubblicato a cura della Commissione europea la Comunicazione (COM142 final) al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale e al comitato delle regioni sulla strategia dell’Unione europea in materia di diritti dei minori.
La strategia ha le sue radici nella convenzione sui diritti del fanciullo e nei suoi tre protocolli opzionali, e nella convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità, e contribuirà al conseguimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile(OSS) delle Nazioni Unite. Si collega inoltre alle norme del Consiglio d'Europa sui diritti dei minori, nonché alla sua strategia per i diritti dei minori (2016-2021).
Nel documento si ribadisce che la protezione e la promozione dei diritti dei minori sono obiettivi fondamentali dell'attività dell'Unione europea, sia nei paesi membri sia nel resto del mondo.
Troppi minori si trovano ancora a subire violazioni gravi e persistenti dei loro diritti. I minori continuano a essere vittime di diverse forme di violenza, subiscono la discriminazione e l'esclusione socioeconomica, in particolare in ragione del loro sesso, del loro orientamento sessuale, della loro origine razziale o etnica, della loro religione o del loro credo e della loro disabilità, oppure di quelli dei loro genitori. Le preoccupazioni dei minori non vengono ascoltate a sufficienza e i loro pareri spesso non vengono sufficientemente considerati in questioni per loro importanti.
La pandemia di COVID-19 ha esacerbato le sfide e le disuguaglianze esistenti e ne ha create di nuove. I minori sono stati esposti a un aumento della violenza domestica nonché degli abusi e dello sfruttamento online, e del bullismo online; una quantità maggiore di materiale su abusi sessuali compiuti sui minori è stata inoltre condivisa online.
L'Unione europea ha bisogno di un nuovo approccio globale che rispecchi le nuove realtà e sfide durature. Adottando questa prima strategia globale sui diritti dei minori, la Commissione si impegna a porre i minori e il loro superiore interesse al centro delle politiche dell’UE.
La presente strategia mira a riunire in un quadro globale tutti gli strumenti legislativi, politici e di finanziamento dell'UE nuovi e già esistenti. Propone una serie di azioni mirate in sei settori tematici, ciascuno dei quali definisce le priorità per l'azione dell'Unione negli anni a venire.
Le aree tematiche individuare sono:
  • Partecipazione dei minori alla vita politica e democratica
  • Inclusione socioeconomica, salute e istruzione (lotta contro la povertà infantile e promozione delle pari opportunità; garantire il diritto all'assistenza sanitaria a tutti i minori; costruire un'istruzione inclusiva e di qualità)
  • Lotta contro alla violenza nei confronti di minori
  • Giustizia a misura di minore
  • Società digitale sicura e dell’informazione
  • Emancipazione dei minori a livello globale, anche durante crisi e conflitti

Si riporta in allegato:
  • il documento della Commissione europea (COM142 final)
  • l'allegato I alla Comunicazione che illustra in dettaglio i diritti sanciti dalla Carta dei diritti fondamentali dell'UE, dalla Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti del fanciullo, e dagli obiettivi e traguardi degli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, protetti e promossi dai diversi filoni della strategia dell'UE sui diritti dei minori.
  • l'allegato II alla Comunicazione che riporta strumenti giuridici e programmatici dell'UE elaborati in ciascun settore tematico della Strategia dei diritti del minore dell’UE.
Si allega inoltre lo “Studio sulla partecipazione dei bambini alla vita politica e democratica dell'UE”, redatto da Rand Europe ed Eurochild, incaricati dalla Direzione generale della Giustizia e dei consumatori della Commissione europea (DG JUST).


Pubblicata il: 30/4/2021


Allegati alla news Allegati:

Strategia dell'EU sui diritti dei minore

Allegato 1 alla Strategia

Allegato 2 alla Strategia

Studio sulla partecipazione del minore