Centro Europeo di Studi di Nisida


Osservatorio e Banca Dati sul Fenomeno
della Devianza Minorile in Europa

United Nations: Global study on children deprived of liberty

Il giorno 8 ottobre 2019 all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite a New York è stato presentato lo studio globale sui minorenni privati della libertà (Global Study on Children Deprived of their Liberty #GSCDL), promosso da Defence for Children International (DCI) e da Human Rights Watch (HRW) con la collaborazione di una rete di organizzazioni non governative di tutto il mondo (NCO Panel) finalizzato alla realizzazione di una ricerca sul territorio mondiale sui minori privati della loro libertà personale.
La ricerca sui minori privati della loro libertà sul territorio globale si pone come obiettivo generale quello di ridurre il numero dei minori privati della libertà, di favorire l'attuazione degli standard internazionali, di garantire il rispetto dei diritti umani dei minori detenuti, di condividere le buone pratiche raccolte in questo campo e di fornire raccomandazioni al fine di prevenire le violazioni dei diritti umani dei minorenni sottoposti ad un regime detentivo. 
Per poter procedere alla realizzazione della ricerca è stato chiesto di nominare un esperto indipendente con la funzione di coordinare gli esperti, le Agenzie delle Nazioni Unite, gli Stati membri, le organizzazioni della società civile e le istituzioni accademiche. L'Ufficio delle Nazioni Unite per i Diritti Umani nel mese di ottobre 2016 ha nominato come esperto indipendente, coordinatore del gruppo di ricerca, Manfred Nowak, professore di diritto internazionale e diritti umani in diverse Università europee.
Lo studio ha selezionato come specifiche dimensioni di analisi la condizione dei minorenni privi della loro libertà personale: 
  • nelle istituzioni assistenziali; 
  • nell'ambito dell'amministrazione della giustizia; 
  • nelle carceri, affidati ad un familiare primario; 
  • nei centri di detenzione per migranti; 
  • nei contesti di conflitto armato e di sicurezza nazionale. 

I principali risultati dello studio globale hanno evidenziato che: 

  • i minori privati della libertà ogni anno sono complessivamente tra 1,3 e 1,5 milioni;
  • il maggior numero di minorenni privi della libertà personale è collocato nelle istituzioni assistenziali (430.000-680.000); 
  • sono 410.000 ogni anno i minori privi della libertà dell'amministrazione della giustizia e 1 milione i minorenni detenuti ogni anno nelle celle di polizia (valore stimato); 
  • ogni anno i minori privi della libertà per motivi legati all'immigrazione risultano pari a 330.000; 
  • 35.000 sono i minori privi ogni anno della libertà che si trovano in situazioni di conflitto armato e 1.500 i minori per motivi di sicurezza nazionale; 
  • altri 19.000 sono i minorenni che risiedono con i familiari nelle strutture detentive.

Lo studio globale ha messo in luce che la privazione della libertà dei minori, in qualsiasi contesto sia applicata, aggrava le condizioni di salute preesistenti dei minori, specie se sono provenienti da contesti poveri e/o svantaggiati. E' emerso inoltre che la detenzione può farne emergere stati di ansia, depressione, pensieri suicidi e stress post-traumatico. Durante la privazione della libertà personale i disturbi psichiatrici dei minorenni detenuti possono aumentare in modo esponenziale. La detenzione sembra essere correlata alla morte precoce specie nei minorenni dismessi dalle strutture detentive. Come ha dichiarato Jo Becker, Direttore per la difesa dei diritti dei bambini per Human Rights Watch: "la detenzione è fondamentalmente dannosa per i bambini, eppure molti paesi la usano come prima risposta a circostanze difficili, piuttosto che l'ultima. I governi - ha aggiunto Jo Becker - dovrebbero investire in alternative che non solo proteggano i diritti dei minori, ma producano risultati migliori per i bambini, le famiglie e la società in generale".



In allegato:
la sintesi della ricerca
il documento originale in inglese
 



Pubblicata il: 25/11/2019


Allegati alla news Allegati:

Global Study report

Sintesi Studio globale

Ministero della Giustizia  Dipartimento per la Giustizia Minorile - Ufficio Studi, Ricerche e Attività Internazionali