Centro Europeo di Studi di Nisida


Osservatorio e Banca Dati sul Fenomeno
della Devianza Minorile in Europa

Pubblicazioni



I numeri pensati - Rapporto nazionale sulla mediazione penale minorile

I numeri pensati - Rapporto nazionale sulla mediazione penale minorile

Il sistema della Giustizia minorile italiano è certamente riconosciuto, nel panorama internazionale, per la capacità di tutela del minore reo sia nella fase tratta mentale sia in quella propriamente processuale. Tuttavia, in questo contesto, peraltro molto avanzato, non si è ancora giunti ad una definizione normativa di uno degli strumenti più innovativi e più interessanti, quale quello della mediazione penale minorile. Questo lavoro vuole essere un primo tentativo di raccolta delle riflessioni e un confronto sulle esperienze nazionali, con uno sguardo attento e curioso alle prospettive internazionali.

INDICE
PRESENTAZIONE
Caterina Chinnici, Capo del Dipartimento per la Giustizia Minorile.

PREMESSA
Isabella Mastropasqua, Ninfa Buccellato.

NOTA INTRODUTTIVA
Bruno Brattoli, già Capo del Dipartimento per la Giustizia Minorile.

PRIMA SESSIONE
VANIA PATANÈ, La mediazione penale minorile nell'orizzonte europeo.
ISABELLA MASTROPASQUA, Oltre la mediazione penale minorile in Italia: riflessioni e prospettive.
CHIARA SCIVOLETTO, La mediazione penale minorile in Italia. Un cantiere aperto.
NINFA BUCCELLATO, I dati della mediazione penale minorile. L'esperienza di “Monitoring-in net”.
DENISE HANLEY, Le prospettive internazionali: la Giustizia riparativa nella prevenzione del crimine. Il Conferencing nella Giustizia Minorile. Esperienze nel Nuovo Galles del Sud.

SECONDA SESSIONE
IL CONTESTO NAZIONALE DELLA MEDIAZIONE
Le esperienze regionali

Calabria:
Ufficio di Mediazione penale minorile di Catanzaro.

Campania:
Servizio per la Conciliazione e mediazione penale minorile di Napoli.
Ufficio per la Mediazione penale minorile di Salerno.

Emilia Romagna.
La realtà dell'Emilia Romagna.

Lazio:
Ufficio di Conciliazione e riparazione della Provincia di Latina.
Il percorso di sperimentazione di mediazione penale di Roma.

Liguria:
Ufficio Ligure per la Mediazione dei conflitti di Genova.

Lombardia:
Ufficio Mediazione penale minorile di Brescia.
Centro per la Mediazione penale di Milano. Dare futuro alla Mediazione.

Marche:
Centro Regionale per la Mediazione dei conflitti di Ancona.

Piemonte:
Centro per la Mediazione penale di Torino.

Puglia:
La realtà in Puglia.
Ufficio per la Mediazione civile e penale di Bari.
Ufficio per la Mediazione civile e penale di Foggia.

Sardegna:
Ufficio per la Mediazione penale civile e sociale di Cagliari.
Centro per la Mediazione pacifica dei conflitti di Sassari.

Sicilia:
La realtà in Sicilia.
Ufficio per la Mediazione penale, civile e sociale di Caltanissetta.
Ufficio per la Mediazione penale di Catania.
Ufficio per la Mediazione penale di Palermo.

Toscana:
Ufficio per la Mediazione penale di Firenze.
La realtà del Triveneto.
La Mediazione penale minorile a Bolzano.
La Mediazione penale minorile a Trento.
La sperimentazione in Umbria.

Veneto:
Servizio per la Conciliazione e la mediazione del Veneto.

Allegati:
Riferimenti internazionali.
Riferimenti nazionali.
Riferimenti regionali.
Riferimenti utili.
Indicazioni bibliografiche.


Il Volume è disponibile presso il Centro di Documentazione del Dipartimento per la Giustizia minorile sito in Roma, Via Damiano Chiesa 24, e-mail: rivista.dgmc@giustizia.it



Ministero della Giustizia  Dipartimento per la Giustizia Minorile - Ufficio Studi, Ricerche e Attività Internazionali

  • Iscriviti alla newsletter:



  • Notizie in evidenza:



  • Giustizia.it